Consigli

5 dischi e mole per la tua smerigliatrice

single-image

Quali tipi di dischi per smerigliatrice devo avere sempre in officina? Difficile dirlo, molto dipende dal tipo di lavoro da eseguire. Di certo non puoi avere l’intero inventario o magari l’armadietto delle mole di un fabbro o un falegname professionista. Però puoi iniziare a guardarti intorno. E a scegliere i migliori dischi da usare.

Con il tuo flessibile puoi fare tanto, valutando anche le differenze di diametro. Magari alcune frese devono essere usate solo per i lavori con il flessibile piccolo, altre servono per quello grande. Ma a parte questo dettaglio è utile iniziare a stilare un elenco dei migliori tipi di dischi per smerigliatrice. Ecco quali sono i nomi e i modelli imprescindibili per chi lavora il legno, il metallo e i materiali edili con il tuo flessibile.

Disco diamantato per opere di muratura

Iniziamo da un accessorio base, magari non tanto comune tra chi deve lavorare con metallo e legno ma sempre utile per qualsiasi occasione. Il disco diamantato è perfetto per operare con muri e cemento.

Ovviamente senza dimenticare altre strutture edili. Esistono dei dischi per essere utilizzati su quasi tutti i materiali con risultati validi, ma se devi lavorare con il cemento armato hai bisogno di qualcosa di specifico.

Esistono tipi di dischi per flessibile adeguati al calcestruzzo ma in alcuni casi serve un taglio specifico, preciso, su strutture meno resistenti. Ecco perché potresti aver bisogno anche di dischi in diamante per piastrelle.

Da leggere: cosa sapere prima di saldare

Dischi per tagliare e lavorare il metallo

Entriamo nel vivo delle scelte da avere in officina. Quali sono i dischi per ottenere il meglio dal tuo flessibile. Una smerigliatrice può lavorare bene il metallo soprattutto se scegli un accessorio adeguato. Come, ad esempio, il classico disco in bachelite per tagliare lamiere, tubi, prigionieri, perni e tutto ciò che è metallo.

Ovviamente esistono anche dei dischi più resistenti e delle mole specifiche per lavorare l’acciaio inox, con una composizione adeguata per il materiale. Ricorda che non esistono solo i dischi del flessibile da utilizzare per il taglio. Puoi acquistare anche quelli per effettuare sbavature e smussature degli angoli.

Ricorda che se vuoi utilizzare il flessibile per tagliare tubi di metallo con una buona costanza, oltre al disco puoi acquistare e montare un accessorio molto utile: i supporti per trasformare le smerigliatrici portati in stazionarie, da banco. Ovviamente il tutto si limita alle misure 125 e 230 millimetri.

Dischi per smerigliatrice dedicati al legno

Sono attrezzi particolari, con una forma bombata e centinaia di denti affilati sulla superficie. Il compito di questi tipi di dischi per smerigliatrice è quello di sgrossare le superfici del legno, scavare e levigare.

tipi di dischi per smerigliatrice

Perfetto per le superfici irregolari, questo disco è utile nelle falegnamerie e nelle officine di chi lavora, decora e opera sul legno per creare sempre qualcosa di nuovo. La creatività non ha limiti, vero? Soprattutto se puoi contare su un altro disco (quello che vedi nell’immagine) con lame per scavare nel legno che vuoi modificare.

Dischi per flex lamellati in tela abrasiva

Sono dischi particolari, soprattutto quelli  in tela abrasiva allo zirconio. Si usano per risolvere uno dei problemi tipici di chi lavora spesso con il metallo: il codolo della saldatura. Questi tipi di dischi per smerigliatrice aiutano a eliminare quella superficie di materiale che abbonda dall’operazione di fusione della saldatura a elettrodo.

Per evitare che si modifichi e indebolisca la saldatura bisogna operare con una mola non troppo invasiva, modellabile: quella composta da lamelle in tela abrasiva è perfetta per questo scopo. In ogni caso l’uso del disco in tela abrasiva per la saldatura è solo un’opzione: esistono grane differenti per lavori diversi.

Dischi per lucidare con il flessibile

Montando i platorelli – supporti in materiale plastico o spesso in nylon per migliorare la deformazione in fase operativa – puoi usare il flessibile in mille modi differenti. Soprattutto quando vuoi lucidare superfici verniciate, cromature, ottone, rame, alluminio e acciaio. Per ottenere questo risultato basta solo scegliere tra:

  • Ruota di feltro.
  • Disco con lana di agnello.
  • Disco a lamelle di tela.

Le soluzioni sono infinite ma grazie ai platorelli puoi giocare come preferisci. Ricorda, inoltre, che sempre per la lucidatura puoi optare per soluzioni più incisive. Come, ad esempio, le spazzole in metallo che servono a pulire il metallo dalla ruggine e a eliminare residui di vernice prima di ulteriori trattamenti e verniciatura.

Secondo te questi dischi sono veramente indispensabili in officina? Aiutano chi opera ogni giorno con metallo e legno a ottenere il miglior risultato possibile o preferisci investire su altri attrezzi? Come, ad esempio, una buona sega da banco o a nastro. Qual è la tua opinione? Lasciala nei commenti per approfondire.

Ti piacerebbe approfondire il mondo del fai da te sia per quanto riguarda la lavorazione del metallo e del legno, ma anche spaziando nella progettazione, nella stampa 3D, nella CNC, ecc?

All’interno della Makers Academy puoi trovare il materiale e i percorsi che fanno per te!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo non verrà pubblicato.

Potrebbe interessarti anche

IL NOSTRO PRIMO LIBRO!

MAKING - I 9 pilastri del Fai da te moderno

Io e l’amico Mattley abbiamo raccolto in un unico libro tutte le nozioni base delle 9 materie principali per entrare nel mondo Makers! 

Un vademecum generale sulle materie più trattate.