Progetti

Tavolo in legno e resina Fai da te

single-image

Wazzap Youtube!

Ecco un nuovo articolo per te che ami il Fai da te.

In questo post ti parlo di come ho realizzato un tavolo in legno di noce e resina per la mia cucina.

Ho voluto realizzare un oggetto molto bello e di design con diverse lavorazioni e materiali di qualità.

Di conseguenza i costi sono stati abbastanza elevati rispetto allo standard hobbystico che propongo solitamente.

Il mio progetto più costoso finora.

LAVORAZIONE TOP IN LEGNO DI NOCE

La prima operazione che ho dovuto fare per realizzare il mio tavolo è stata spianare i tavoloni in noce.

Questi tavoloni grezzi li ho acquistati da un rivenditore di fiducia quando sono andato a Caserta qualche mese fa.

Infatti lì ho potuto trovarli ad un prezzo abbastanza ragionevole.

Per avere un piano perfettamente lavorabile e, soprattutto, utilizzabile poi come tavolo da pranzo, avevo bisogno di piallare il legno.

Quindi ho deciso,non avendo una pialla filo/spessore adeguatamente grande, di servirmi della fresatrice verticale.

Per farlo però ho dovuto realizzare una slitta in OSB che, con l’aiuto di due binari in ferro, mi consentisse di scorrere sul materiale mantenendo sempre la stessa altezza.

Per prima cosa ho posizionato le tavole con il lato convesso rivolto verso l’alto in modo da avere subito una certa stabilità.

La spianatura l’ho effettuata lungovena.

Per effettuare questa operazione mi sono servito della fresa per spianare che ha un’ottima resistenza e qualità.

Quindi ho capovolto le tavole.

La faccia che in questo momento è rivolta verso l’alto sarà proprio la faccia superiore del tavolo.

Quindi ho posizionato i tavoloni simulando la posizione finale per riflettere su come sarà l’aspetto del top una volta terminato.

Per rientrare nella larghezza di 81 cm e avere un disegno centrale esteticamente più gradevole ho deciso di tagliare una parte di tavola col seghetto alternativo.

Più precisamente ho tagliato un pezzo della costa rivolta verso l’interno di una delle due tavole. (guarda il video sul mio canale per vedere meglio tutti i dettagli)

A questo punto ho effettuato una bella ed accurata pulizia e levigatura dei bordi per togliere tutti i residui di corteccia e sporcizia mantenendo comunque i bordi frastagliati che donano un aspetto rustico al legno.

Quindi ho applicato l’antitarlo.

Infatti il noce è un’essenza molto bella, ma è anche altamente soggetto all’attacco dai tarli.

Ho deciso di spianare questa faccia (che poi sarà quella superiore) alla fine, dopo la colata di resina per avere una superficie più omogenea e uniforme.

Sulla faccia inferiore già spianata ho incassato delle striscie di lamiera per donare maggior stabilità.

COLATA DI RESINA

Bene!

È arrivato il momento più delicato di questo progetto: la colata della resina.

È un’operazione che richiede esperienza ed attenzione.

Te ne ho parlato in un video specifico in cui spiego come miscelare i vari componenti e come colare la resina stessa.

Per preparare il legno ho spennellato i bordi che verranno a contatto con la colata, proprio con della resina.

Quindi, ho avvitato le staffe in ferro sulla faccia inferiore del top in noce per tenere ben ferme le tavole..

Per chiudere bene la fessura nel lato inferiore e far sì che la resina non colasse verso il pavimento, ho sigillato bene lo spazio fra i tavoloni con dello scotch da pacchi.

Quindi ho capovolto di nuovo il piano ed ho effettuato le due colate.

Prima una colata di resina bianca per il fondo.

Poi una seconda colata di resina nera, che sarà poi quella visibile sul top del mio tavolo.

A questo punto ho spianato anche questa faccia, piallando insieme legno e resina per non avere gradini o imprecisioni.

Una bella levigata con levigatrice a nastro, prima con carta da 80 e poi 120.

Quindi ho intestato il  top con la sega ad immersione e ho dato un’altra levigata con la rotorbitale.

Sempre con grana prima da 80 e poi da 120.

Perfetto!

Per ora il top va benissimo così.

Passiamo alla prossima lavorazione!

TAVOLO IN LEGNO E RESINA: GAMBE

Come ben sai se segui questo blog e il mio canale You Tube, sono un grandissimo amante della lavorazione del metallo.

Perciò non poteva mancare in questo progetto così importante per me.

Ho deciso, infatti, di realizzare tutta la parte inferiore del tavolo, in acciaio.

Più precisamente ho voluto costruire due telai quadrati che costituiranno le “zampe”.

Per farlo ho utilizzato del tubolare rettangolare 120x40x2 mm.

Con la troncatrice ho praticato i tagli a 45°.

Successivamente ho saldato i pezzi per formare i due telai quadrati.

Una volta effettuate le saldature le ho pulite semplicemente con la smerigliatrice angolare.

La verniciatura di queste parti in metallo, per questa volta, ho deciso di farla fare al carrozziere, in modo da avere una finitura più resistente.

FINITURA DEL TAVOLO IN LEGNO E RESINA

Ed eccoci arrivati alle battute finali.

Prima di applicare la finitura sul mio tavolo in noce e resina l’ho soffiato e pulito per bene.

Quindi ho applicato sul top una mano di turapori a rullo, così come consigliato proprio sul barattolo del turapori stesso.

Come dice la scheda tecnica, l’ho steso sia lungovena che traverso vena.

Successivamente ho dato una levigata leggera a mano con grana 240.

Due mani di vetrificante per parquet opaco noce chiaro (per rendere più resistente il legno e allo stesso tempo scurirlo leggermente) che mi ha consigliato il mio amico Stefano il Falegname.

Anche il vetrificante l’ho applicato, in due mani, lungo e traverso vena con il rullo.

Dopo la prima mano, ho effettuato una levigatura leggera con spugnetta abrasiva.

Una volta passata la seconda mano di vetrificante un’ultima levigata con 240.

MONTAGGIO GAMBE AL TOP DEL TAVOLO

Ho avvitato le gambe in acciaio direttamente nel legno aiutandomi con delle piastrine in ferro che avevo saldato in precedenza.

Per farlo ho utilizzato dei bulloni M 8 dopo aver praticato un preforo di 1 mm più piccolo (7 mm).

A questo punto ho attaccato dei semplici feltrini nel punto che appoggerà sul pavimento per evitare graffi.

CONCLUSIONI

Spero che anche questo progetto ti sia piaciuto.

Sono davvero soddisfatto della mia realizzazione.

Infatti era da tempo che progettavo questo tavolo in cui ho unito i miei materiali preferiti nello stile che amo di più.

Ferro, resina e noce in un oggetto bello e funzionale.

Ti consiglio di guardare anche i video relativi al progetto sul mio canale YouTube in modo da capire e approfondire meglio tutti i passaggi e vedere con i tuoi occhi il frutto del mio lavoro.

Quindi, essendo pienamente soddisfatto del risultato, non mi resta che darti appuntamento al prossimo articolo.

Ciao!

Giuseppe Conte

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo non verrà pubblicato.

Potrebbe interessarti anche