Progetti

Panca in calcestruzzo e legno fai da te

single-image

Wazzap Youtube!

Ecco un nuovo articolo per  chi ama il fai-da-te. In questo post ti parlo di come ho realizzato una

Panca fai da te

Ho deciso di fare questo progetto in seguito al test fatto in questo video che puoi vedere sul mio canale YouTube in cui vi spiego, passo dopo passo, come costruire la panca fai da te in calcestruzzo e legno.

CASSAFORMA PER CALCESTRUZZO

Per iniziare ho tagliato del truciolato laminato bianco per realizzare la cassaforma in cui colare il calcestruzzo.

Quindi ho assemblato tutti i pezzi con le viti dopo aver praticato un preforo con il trapano.

Ho deciso che il calcestruzzo avrà uno spessore di 4 cm e una volta pulita la cassaforma sigillo le fessure col silicone nero togliendo l’eccesso con una cannuccia tagliata a 45° circa.

Per rendere più robusto il calcestruzzo ho preso una rete galvanizzata da inserire all’interno, l’ho tagliata a misura e piegata a 90° per seguire la forma della panca che sarà ad L con una zampa in legno.

PANCA FAI-DA-TE: IMPASTARE IL CALCESTRUZZO

La ricetta del calcestruzzo che ho usato io è la seguente:

  • 1 kg cemento
  • 5 kg sabbia 00
  • Colorante
  • Fibre
  • Acqua q.b.

Impasto il calcestruzzo con la frusta inserita nel trapano.

Prima di inserire il materiale nella cassaforma elimino tutta la polvere soffiando aria compressa.

A questo punto ho potuto finalmente fare il primo strato che è stato impastato senza fibre per creare la patina superficiale.

Con le mani e con un vecchio pennello ho stabilizzato il calcestruzzo in modo da renderlo più uniforme possibile ed avere meno bolle e meno impurità poi una volta rimossa la cassaforma.

In questo caso anche sulla parete verticale ho attaccato così il calcestruzzo che, essendo ricco di cemento, dovrebbe tenere la presa.

Inserisco la rete e vado con il secondo strato di calcestruzzo.

A questo punto però ho visto che la parete verticale stava scendendo ed ho inserito un pezzo di pannello contenitivo che trattenesse il materiale ed ho rifinito anche l’estremità della gamba.

Quindi ho spianato e lisciato la superficie con l’americana.

Comunque la prossima volta in un lavoro del genere farò la parte verticale a colata: creerò una cassaforma chiusa, almeno in quel tratto, e colerò il cemento dall’alto in modo da non avere problemi.

Dopo aver atteso i tempi di asciugatura del calcestruzzo, posso smontare la cassaforma e la superficie finale è…

Perfetta!

Liscia come il marmo!

Solo la parete interna della gamba, dove sono dovuto intervenire per non far scendere il materiale presenta leggere imperfezioni.

Quindi ho bagnato la superficie col pennello ed ho realizzato un piccolo strato di cemento aggiuntivo per correggere.

Una volta asciugato anche questo strato correttivo ho levigato il tutto con grana 400 bagnando la superficie con l’acqua.

REALIZZAZIONE GAMBA IN LEGNO DELLA PANCA

Per  l’inserto in legno ho scelto il listellare di rovere che ho tagliato a 45° ai fini di realizzare una sorta di scatola aperta su un lato.

Quindi ho bordato i pezzi con bordo autoadesivo precollato, rifilato l’eccesso con il rifilatore e carteggiato finemente.

Ho unito i pezzo aiutandomi con carta gommata e colla vinilica.

Morsettato il tutto ho atteso i tempi di asciugatura e ho protetto il legno con una finitura a base di olio di lino misto a essenza di trementina.

ASSEMBLAGGIO FINALE DELLA PANCA IN CALCESTRUZZO E LEGNO

Per unire il legno al calcestruzzo mi sono servito della colla poliuretanica.

L’ho stesa bene su un tassello in legno che ho attaccato al cemento e a questo stesso tassello ho poi potuto avvitare la gamba in listellare di rovere.

Il calcestruzzo, per renderlo ancora più liscio l’ho finito con cera d’api.

CONCLUSIONI

Alla fine, nonostante piccoli imprevisti nelle lavorazioni, il risultato finale è perfetto esteticamente, ma anche dal punto di vista della funzionalità.

Ne sono molto soddisfatto!

Spero che anche questo progetto ti sia piaciuto.

Ti consiglio di guardare anche il video relativo al progetto sul mio canale YouTube in modo da capire meglio tutti i passaggi e vedere con i tuoi occhi il frutto del mio lavoro.

Quindi, essendo pienamente soddisfatto del risultato, non mi resta che darti appuntamento al prossimo articolo.

Ciao!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo non verrà pubblicato.

Potrebbe interessarti anche