Progetti

Mobile specchio fai da te

single-image

Wazzap Youtube!

Ecco un nuovo articolo per chi ama il fai-da-te.

In questo post ti parlo di come ho realizzato un mobile specchio sospeso.

In un articolo precedente ti avevo fatto vedere come avevo costruito, con materiali semplici ed economici, un mobile per il lavello del bagno.

Ma non c’era la specchiera!

A quella ho deciso di dedicare un post a parte: questo.

REALIZZAZIONE SPECCHIERA PER IL BAGNO

MOBILETTO SOSPESO FAI DA TE

Scelta del legno

Per questo progetto ho usato praticamente solo legno di Pioppo: Multistrato da 18 mm e lamellare da 20 mm di spessore.

Nel video relativo sul mio canale YouTube ho mostrato anche tutti i costi dei materiali usati per questo progetto e quello del mobile lavabo.

Per prima cosa taglio il multistrato con la sega ad immersione per creare il fondo del mobile.

Lateralmente ci sarà un mobiletto sospeso con antina per accessori e sopra una mensola con faretti a incasso e cornice decorativa.

Per creare il mobiletto sospeso taglio il multistrato al banco sega creando i due fianchi, il fondo e il cappello che compone anche la mensola superiore.

Creo una dima con fori equidistanti per foro i fianchi in modo da avere dei buchi in cui inserire i blocchi per le mensole interne.

Levigo tutto con rotorbitale e grana 180.

Foro il pannello di fondo così posso avvitare i pezzi da dietro e non si vedrà nulla una volta montato a muro.

Assemblo il mobiletto sospeso con colla e viti aiutandomi coi morsetti per bloccare tutti i pezzi mentre li avvito.

Assemblaggio con viti

Rifinisco i bordi con la fresatrice verticale perché, tagliandoli con la sega a immersione, non sono molto precisi.

A questo punto posso applicare il bordo precollato sulle coste frontali del mobiletto sospeso così da coprire le righe antiestetiche che si vedono sul bordo del multistrato.

Rifilo tutto col rifilatore elettrico e rifinisco leggermente gli spigoli con la carta vetrata a grana fine.

ANTA DEL MOBILETTO

Anta in legno del mobiletto

La cornice dell’anta l’ho realizzata col lamellare di pioppo perché è abbastanza leggero, ha una venatura dritta e pochi nodi.

Al banco fresa faccio gli incastri a canale così da poter unire tra loro i 4 pezzi con una linguetta a mo’ di tenone.

Inserisco il pannello dell’antina, incollo il tutto e lascio asciugare per 24 ore.

Monto le cerniere a scodellino come ti ho spiegato nell’articolo dedicato.

In quel post trovi anche le dime per il montaggio da scaricare e stampare per i tuoi progetti.

Per vedere come ho realizzato la cornice decorativa al banco fresa invece guarda questo video.

Sulla mensola superiore ho fatto i fori per alloggiare 2 faretti a incasso.

FINITURA DEL MOBILE SPECCHIO

Verniciatura del legno

Come finitura del mio mobile specchio del bagno ho dato prima una mano di cementite su tutto il mobile.

A rullo sulle parti lisce e a pennello sulla cornice e le parti più strette

Non la do dove sarà incollato lo specchio per fare in modo che il silicone agisca in modo ottimale sul legno.

Una volta data la cementite il bianco mi fa uscire fuori qualche piccolo difetto che devo stuccare.

Poco male!

Adesso posso levigare facendo attenzione a non rovinare il lavoro, soprattutto la modanatura della cornice che è molto delicata.

Sono pronto per la verniciatura finale!

Applico lo smalto grigio pronto all’uso sulla cornice sempre a pennello e sui fianchi e le parti più lisce col pennello.

Alla fine do una mano col rullo dappertutto per uniformare la verniciatura e renderla liscia e perfettamente coprente.

CONCLUSIONI

Specchio montato

Eccomi qua!

Una volta incollato lo specchio al fondo col silicone, la maniglia sullo sportello e i faretti a incasso posso montare il mobile a muro aiutandomi con dei listelli di legno.

Ancora una volta una grandissima soddisfazione per me vedere un progetto completato!

Per vedere tutti i miei progetti e il video relativo a questo lavoro per approfondire tutti i passaggi ti consiglio di andare sul mio canale YouTube dove troverai anche molti altri tutorial interessanti.

Al prossimo articolo.

Ciao!

Giuseppe Conte

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo non verrà pubblicato.

Potrebbe interessarti anche

ENTRA A FAR PARTE DEI MAKERS

Accedi subito a tips e Progetti

  • lavorazione dei metalli
  • lavorazione del legno
  • lavorazione del calcestruzzo
  • lavorazione delle resine epossidiche