Recensioni

Come scegliere un trapano a colonna?

single-image

Forare un pezzo di legno o di metallo vuol dire svolgere un lavoro di grande precisione. Non puoi permetterti sbavature e, se possibile, bisogna seguire una guida, un percorso obbligato in modo da evitare errori. Ecco perché è importante capire come scegliere un trapano a colonna. Ovvero uno strumento di precisione.

Puoi perforare materiali diversi con un movimento verticale e progressivo, dall’alto verso il basso. Motore, punta e mandrino si trovano in perpendicolare rispetto al blocco da forare. Il quale viene mantenuto fermo da una morsa. Puoi ben capire anche da questa descrizione minima che è impossibile lavorare in una bottega del fai da te senza un buon trapano a colonna. Ma come sceglierlo? Quali sono i punti da rispettare?

Qualità mandrino e morsa 

Come scegliere un trapano a colonna? Una buona valutazione deve essere fatta del mandrino (meglio autoserrante, sicuro e facile da usare) e della morsa che mantiene l’oggetto. In quest’ultimo caso assicurati che le ganasce siano in grado di bloccare con sicurezza il pezzo da forare. 

Tipo di trapano a colonna 

Ci sono modelli differenti per ogni esigenza. Quello da banco è ideale per chi cerca il giusto compromesso tra risultati e convenienza, meglio evitare un trapano a colonna da pavimento (specifico per officine professionali).

Allo stesso modo conviene andare oltre il supporto che permette di convertire il trapano normale. Se hai particolari esigenze in termini di distanza tra punta e colonna verticale puoi scegliere un modello radiale.

Potenza del motore 

Chiaramente questo è uno dei fattori che possono aiutarti a decidere quale modello preferire. Chi lavora ogni giorno con la foratura di legno, plastica e metallo può acquistare modelli professionali. Ma vale anche per un semplice appassionato? Cosa bisogna favorire in questi casi? Cosa suggerisce questo articolo di Mattley?

Se ne prevedete un impiego frequente e gravoso un trapano di bassa potenza sarà tirato per il collo e, costretto a funzionare al massimo delle sue capacità per tutto il tempo, finirà per stressare i suoi componenti fino al limite delle loro possibilità.

Di solito i trapani a colonna di media fattura oscillano tra 300 e 1.000 W. Quale soluzione scegliere? Dipende dall’uso, uno strumento che deve essere usato ogni giorno per forature impegnative (magari anche con frese a tazza) hanno bisogno di una potenza superiore per evitare di gravare sulla meccanica. 

Velocità della foratura 

Ogni materiale deve essere affrontato con una determinata velocità, per questo è indispensabile avere possibilità di variare e modellare questo parametro. Come acquistare un trapano a colonna? Assicurati di avere un buon numero di velocità alte e basse in modo da poter forare tutto ciò che serve con la dovuta qualità. 

Ti piacerebbe lavorare il legno per realizzare i tuoi progetti?

Con la Makers Academy ho realizzato un videocorso tenuto da Giacomo Malaspina, falegname esperto e docente di Falegnameria, con cui puoi imparare tutto quello che ti serve per iniziare a lavorare il legno in modo serio dove e quando vuoi!

Meccanismo di discesa 

In un trapano a colonna c’è una dinamica che fa la differenza: il movimento perpendicolare della punta sul materiale. Questo passaggio viene gestito da una leva che consente al trapano di scendere e salire.

come scegliere un trapano a colonna
Einhell BT-BD 501, trapano a colonna con 3 leve.

Un buon meccanismo con 3 leve, abbastanza lunghe da consentire impugnatura comoda, è importante per garantire precisione del foro. Un modello con volantino può essere preferibile per lavori continuativi e ritmati. 

Attenzione agli optional 

Come scegliere un trapano a colonna? Anche i dettagli fanno la differenza e questo significa valutare presenza di optional molto utili nel lavoro quotidiano che ti porta a forare con la massima precisione. Ad esempio, il modello che hai scelto ha la protezione di fronte alla punta? E la luce per guidare la foratura?

Da leggere: usare il trapano a mano per il legno

Capacità e misure del trapano 

In buona sostanza devi avere la possibilità di muoverti valutando due distanze differenti. La prima è quella tra punta e colonna del trapano che può essere variabile con i trapani radiali, la seconda invece riguarda la distanza tra tavola della foratura e mandrino, necessaria se devi forare assi alte.

La profondità di esecuzione, di base, viene definita in base alla massima lunghezza delle punte standard ma esistono modelli di trapano a colonna che offrono possibilità in più. Ecco perché è così importante saper scegliere un trapano a colonna. Tu, ad esempio, come ti orienti? Quali sono le tue esigenze?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo non verrà pubblicato.

Potrebbe interessarti anche

MAKING - I 9 pilastri del Fai da te moderno

Io e l’amico Mattley abbiamo raccolto in un unico libro tutte le nozioni base delle 9 materie principali per entrare nel mondo Makers! 

Un vademecum generale sulle materie più trattate.