Progetti

Idee, strumenti e soluzioni per effettuare i buchi nelle ante dedicati alle cerniere

single-image

Come fare buchi nelle ante in legno per inserire le cerniere dedicate alla chiusura e all’apertura degli sportelli? Questa è una delle domande tipiche che ci rivolgono gli appassionati di fai da te e bricolage.

Soprattutto quando le abilità consentono di fare passi avanti. All’inizio della tua avventura in officina ti accontenti di concludere lavoretti, magari di aggiustare una sedia o terminare semplici incastri in legno.

Ora, però, c’è l’esperienza per modellare qualcosa di più complesso, tipo un mobile vetrina. Ed è qui che entra in gioco la domanda con la quale abbiamo aperto l’articolo: come forare le ante per inserire gli snodi?

Il concetto di cerniere per mobili

Prima di comprendere fare un lavoro di foratura per inserire questi meccanismi bisogna capire come si organizzano nell’economia dell’arredo. Per cerniera intendiamo l’elemento metallico che unisce le ante al mobile vero e proprio permettendo il movimento necessario (e limitato) per aprire e chiudere.

Esistono diversi tipi di cerniere per mobili, finestre e porte di varie dimensioni. Ma le soluzioni comuni sono quelle che prevedono un’area piatta che si inserisce nella sezione interna del mobile e una con aggancio che riguarda l’anta. Questa zona prevede un’attenzione in più, vediamo quale con una guida specifica.

Da leggere: lame con sega a nastro Crocoblade, recensione

Come fare buchi nelle ante?

Se hai deciso di creare un mobile fai da te questa è una delle operazioni finali. In primo luogo devi scegliere la cerniera adatta alle tue esigenze. Quali soluzioni puoi prevedere sul tuo progetto in legno? Due alternative:

  • Invisibili a incasso.
  • Apertura a scatto.

La prima si usa per i mobiletti che prevedono aperture a 180 gradi e fori nelle ante che consentono di rendere invisibile la cerniera una volta chiusa. Per i nostri progetti più semplici, almeno all’inizio, conviene usare una normale cerniera con movimento di 90 gradi. Ecco le Hettich Sensys 8645i TH52 110 con chiusura lenta.

cerniere mobili

Come puoi vedere, ci sono due elementi da valutare quando ti chiedi in che modo fare i buchi nelle ante in legno per aggiungere le cerniere. Continua a leggere per approfondire e prepara un buon trapano.

Vuoi imparare tutto quello che c’è da sapere per lavorare il legno?

Insieme al Maestro Giacomo Malaspina e la Makers Academy ho creato un corso di Falegnameria a 360° per appassionati, principianti e Makers di livello intermedio.

Come fare i fori per viti coniche

La prima sfida da affrontare è quella delle viti che fissano la cerniera nel fianco interno del mobile. In questo caso si aggancia grazie all’uso di due o più viti per il legno ma bisogna operare per far entrare alla perfezione la testa del perno. Rispettando sempre le esigenze di eventuali viti coniche o a scomparsa.

Il profilo in metallo sarà lavorato per accogliere la forma ma ricorda di prendere bene le misure e fare un pre-foro in modo da semplificare il lavoro dell’avvitatore a batteria. La scelta della punta di qualità?

Meglio se la acquisti in acciaio HSS, ma deve essere specifica per il legno: questa soluzione è obbligatoria anche se in questi casi puoi scegliere delle ottime soluzioni autocentranti con codolo cilindrico. Vale a dire?

Grazie a punte come quelle che vedi nell’immagine in alto, hai la possibilità di centrale con precisione la punta in corrispondenza del foro dell’anta. Ciò avviene per il profilo del cilindro che combacia esattamente con la piastra di metallo. Ci sono problemi con le dimensioni? No, sono quelle più diffuse tra armadietti e mobili.

Buchi nelle ante per le cerniere

Il momento più importante. Come fare buchi nelle ante in legno? Per agganciare la cerniera sulla porta hai bisogno di un foro cieco di grandi dimensioni. In questi casi non è sufficiente una fresa a tazza o una normale mecchia, conviene usare le punte Forstner come quella della Bosch che vedi in azione nella foto in basso.

Buchi nelle ante per le cerniere

Vale a dire soluzioni cilindriche e basse che ti permettono di effettuare fori ciechi, quindi senza uscita, dedicati proprio alle cerniere. Puoi scegliere la dimensione adatta al meccanismo scelto e forare legno duro o tenere con la massima precisione possibile. Fare un buco nel legno è semplice se scegli gli strumenti giusti.

Attenzione prima di procedere

Presta particolare cura alle misure e alla precisione dei buchi. Il lavoro sulle cerniere pretende massima attenzione per evitare di forare il legno e ritrovarsi con un’anta sbilenca o un meccanismo non allineato.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo non verrà pubblicato.

Potrebbe interessarti anche

ENTRA A FAR PARTE DEI MAKERS

Accedi subito a tips e Progetti

  • lavorazione dei metalli
  • lavorazione del legno
  • lavorazione del calcestruzzo
  • lavorazione delle resine epossidiche